Dopo aver perso due settimane in lambiccamenti su come far funzionare il tema del sito che intendevo fare su piattaforma wordpress mi sono arresa ed ho deciso di fare un sito semplice…tradizionale perché purtroppo sono molto in ritardo e non posso permettermi ora di passare ancora diverse settimane per studiare il tema, capire come personalizzarlo and so on.

E’ per me urgente ora avere un sito dai contenuti efficaci e poco importa come lo aggiorno… se attraverso post piuttosto che inserendo manualmente le immagini nelle gallerie e poi pubblicando il link sulla pagina fb.

Devo anche ancora mettermi al lavoro per costruire la bancarella…e si devo cominciare anche a fare gli oggetti che venderò…

Sono state settimane particolari le ultime per vari motivi, che non saprei nemmeno descrivere però. Non so come spiegare… ho avuto modo di pensare ma questo l’avevo già detto anche nel post precedente. E come spesso succede quando si elucubra un pò troppo si va in overthinking e si finisce con l’intortarsi da soli in un circolo vizioso di pensieri negativi…e l’angoscia.

E’ una sensazione che ho provato spesso ultimamente ma che recentemente non aveva motivi particolari per manifestarsi. Mi sono svegliata per varie mattine con questa sensazione opprimente al petto che però dopo un pò scompariva infine ieri mattina non se ne è andata più diventando sempre più forte… quasi temevo che si trasformasse in una crisi di panico vera e propria.

Perchè costruire il proprio futuro e la propria vita deve comportare tutto questo?

Ho fatto moltissimi passi avanti ma nessuno è stato veramente sostanziale, piuttosto sono stati piccoli passi che nell insieme hanno comportato un grosso cambiamento, ma mi sento come se avessi il freno a mano tirato e non è la mia mano a tenerlo tirato…o meglio non è la mia mano cosciente a tirarlo ma sicuramente è qualcosa dentro di me che rema contro.

L’altro ieri-un giorno prima del solito perchè il giovedì canonico era festa-è stato pubblicato l’oroscopo di breszny e per noi bilance dice così:

“Mia madre mi ha messa al mondo una volta, certo, certo”, dice la scrittrice Sarah Levine. “Ma io mi sono partorita di nuovo un milione di volte”. Sono sicuro che non intende sminuire la fatica della madre ma solo celebrare la sua. Quando è stata l’ultima volta che hai partorito una nuova versione di te stessa? Per come la vedo io, sembra che i prossimi dodici o quindici mesi saranno una di queste fertili fasi di reinvenzione. E questo è un ottimo momento per cominciare a intravedere come sarà il tuo Nuovo Io.

Ecco, io sto partorendo proprio in questo periodo una nuova versione di me stessa, anzi, la sto praticamente creando… e mi sembra un pò diversa da una gravidanza ordinaria. Creare e partorire se stessi significa di fatto mettere assieme una nuova vita, un nuovo se costruendoci cellula su cellula.. ma queste cellule hanno moli e densità diverse: alcune volte sono piccole e leggere, altre pur essendo piccole sono come piombo, altre sono enormi ma leggerissime, altre sono come pietre, in generale è una situazione complessa da gestire.

Proprio in questo momento, manco a farlo apposta, stavo guardando uno di quei video che spesso girano su fb che però mi ha colpito perchè dice una cosa sulla quale sento di aver riflettuto molto ultimamente pur non conoscendone il nome, credo che possano essere il rimedio per fare saltare il freno a mano e fare quei cambiamenti sostanziali per cambiare veramente la mia  vita:

Le dieci leggi del karma:

  1. La grande legge
    Ciò che semini raccogli.
  2. La legge della creazione
    La vita non ci accade semplicemente ma richiede la nostra partecipazione.
  3. La legge dell’umiltà
    Dobbiamo accettare le cose per poterle cambiare.
  4. La legge della crescita
    Quando cambiamo ciò che siamo la nostra vita cambierà con noi.
  5. La legge della responsabilità
    Dobbiamo essere responsabili delle nostre azioni.
  6. La legge della connessione.
    Passato, presente e futuro sono tutti connessi.
  7. La legge del qui ed ora.
    Guardarsi indietro ci impedisce di essere concentrati sul presente.
  8. La legge del cambiamento
    La storia si ripete sin quando non capiamo che dobbiamo cambiare il nostro percorso.
  9. La legge della pazienza e della ricompensa
    Ogni ricompensa richiede uno sforzo iniziale.
  10. La legge del significato e dell’ispirazione
    Il vero valore di qualcosa dipende dall’energia e dallo sforzo che ci abbiamo messo.

credo di aver capito il perchè della mia angoscia: se vogliamo qualcosa di diverso nel futuro della nostra vita dobbiamo essere disposti a fare un sacrificio e rinunciare a qualcosa della nostra vita presente e di solito questa rinuncia riguarda proprio ciò che ci ha fin ora impedito di curare, far crescere e godere del meglio della nostra vita.

Rinunciare alle cattive abitudini che ci rendono impotenti e sostituirle con abitudini che ovviamente ci rendano potenti, capaci di dirigere la nostra vita e costruire un domani migliore.

Stanotte sto sveglia perchè domani ho delle commissioni da fare abbastanza importanti…e che ho rimandato per troppo tempo.

Intanto lavoro al sito provvisorio… onestamente se riuscissi a fare qualcosa di efficace a livello di contenuti sarà poi più facile tradurlo a livello di blog in ogni caso sarà un lavoro sul campo.

avrete presto mie notizie.

🙂

 

Annunci