• Aprofittando di questa ora buca, in attesa di uscire a e andare al mercato per comprare le magliette  da decorare per un amico, ne approfitto per rispettare la promessa fatta a Mari qualche giorno fa. Colgo l’occasione per ringraziarla come da regolamento…:-).

Cos’è il liebster Award?

Copia incollando dall’ottima descrizione della già sopracitata Mari, eccovi spiegato in cosa consiste questo premio:

Questo è un premio che riguarda piccoli blog con pochi follower e dovrebbe servire a farli conoscere nel grande oceano che è internet. E’ una iniziativa apprezzabile”

Esattamente come lei non ho idea di chi apprezzerebbe essere nominato…ad ogni modo chi volesse partecipare lo scriva nei commenti.

In seguito per continuare questa bella, intrigante (le domande cambiano sempre) e utile catena ecco le regole di ingaggio:

  • Ringraziare il blogger/i blogger che ti hanno nominato
  • Inserire il logo del Liebster Award
  • Rispondere alle domande di chi ti ha nominato
  • Nominare altri blog
  • Formulare altre domande
  • Informare i blogger del premio.

Ed ecco le mie risposte alle domande della mia predecessora:

1 – Aprire un blog: un colpo di fulmine stile “detto, fatto!” o un pensiero che covavi da tempo e che ad un certo punto è diventato realtà?

Dipende… sono nata sotto il segno della bilancia e di solito è un po’ tutte e due le cose: passo giorni e mesi a rimuginarci… magari manco me ne rendo conto ma sento che un bisogno inconscio spinge e spinge ed era li che spingeva da tempo…(mi rendo conto spesso col senno di poi).

Ed ecco che ad un tratto, come un colpo di fulmine, apro il blog, scelgo e personalizzo il tema e l’avventura comincia.

2 – Quali sono i temi che ami di più condividere?

Ovviamente parlo di ciò che so e mi appassiona ovvero: i miei interessi lavorativi (grafica, marketing, illustrazione, decorazione e arte), interessi culturali: musica, libri e cinema fino ad arrivare a interessi più intimi che mi toccano nel profondo come la psicologia, le tecniche di manipolazione mentale, la politica, i lati buoni e cattivi della vita come l’amore. il sesso, la felicità, il dolore, la tristezza.

3- Ci sono argomenti di cui non parleresti mai?

Dipende dal blog. Ho imparato a farmi furba dopo ben 13 anni da blogger e a separare certi argomenti da specifici contesti. Un tempo parlavo di tutto ed ero un libro aperto a 360° sulla mia vita, adesso no.

Questo blog, per esempio, riguarda me e il mio percorso e non voglio dare spazio in alcun modo a certe questioni personali come i rapporti umani con partner, amici e parenti, politica, religione e attualità, soprattutto non li approfondisco.

In un altro blog che ho recentemente aperto invece, sto scrivendo e preparando un libro che da molto tempo sentivo di dover scrivere, il blog è privato e invisibile tranne che a me e riguarda in questo caso sì: tutta una parte di me che in questo blog non c’è. Se e quando sarà visibile a quelcun altro si vedrà.

4- Cosa deve avere un blog per piacerti e farti decidere di seguirlo?

Seguo davvero moltissimi blog… che possono avere mille e passa argomenti.

Ciò non di meno deve essere scritto bene… avere argomentazioni convincenti, incuriosirmi, essere sincero.

5- E’ mai successo che smettessi di seguire un blog a cui ti eri iscritt*? Perché?

Sì, nella vita si cambia, la vita ci cambia, noi cambiamo la nostra vita, veniamo influenzati da un sacco di cose quindi può anche capitare che un blogger possa perdere l’ispirazione e smettere di scrivere oppure che la qualità dei suoi post coli a picco e ancora che cominci a parlare di argomenti che non mi interessano e non condivido. Può ovviamente capitare che cominci ad autocitarsi perchè ha fatto carriera come blogger e quindi diventa un prodotto commerciale, purtroppo fine a se stesso, quest’ultima tra le altre mi è già capitata due volte e trovo che sia un vero peccato.

6- Internet, nuove tecnologie: cosa ne pensi? Opportunità da sfruttare o realtà che ci sfruttano?

Opportunità da sfruttare con intelligenza per non farsi sfruttare. Serve conoscenza e consapevolezza, non solo di noi ma anche di come funzionano soprattutto i social networks che, essendo gratuiti, in qualche modo dovranno finanziarsi, se non altro per continuare ad esistere.
Insomma per non farsi sfruttare basta usare un minimo di accortezza.

7- E’ estate, che libro consiglieresti da mettere in valigia?

Non saprei, credo che ognuno debba essere libero di scegliere secondo opportunità e umore…

Io sto rileggendo il Don Chisciotte, lo consiglierei ma non è detto che altri lo apprezzino o vogliano leggerlo in questo periodo dell’anno.

8- E quale musica nelle orecchie?

Idem come sopra.

sto ascoltando di tutto un pò: due settimane fa ascoltavo Tutti Morimmo A Stento di De André, una settimana fa i Bauhaus, ieri Il flautomagico di Mozart.

9- Quale film in un cinema all’aperto?

Qualsiasi cosa emozioni senza appesantire e farci indulgere in pensieri foschi…piuttosto qualcosa che faccia ridere e pensare positivo.

10- Meta delle tue vacanze?

Torino d’agosto.

Già non mi muovo ma non è un problema, da oltre vent’anni le mie vacanze le faccio nella città dove vivo…

Mi concedo ogni giorno delle mini vacanze…e al massimo vado via da casa per tre o 4 giorni l’anno.


Le mie domande:

  1. Da quanto hai un blog? è la prima volta o sei una blogger navigata?
  2. Quanti blog hai avuto?
  3. Prima di wordpress o contemporaneamente a questa piattaforma che altre piattaforme usi o hai usato?
  4. Nella tua esperienza ti blogger ti è mai capitato di conoscere una persona con la quale è nato un bel rapporto di amicizia o sentimentale che si è trasferito nella real life
  5. (se hai risposto si)  è cambiato poi il vostro rapporto, o il modo di scrivere, continuando a leggervi sul blog? Se sì, è cambiato in positivo o negativo?
  6. Le persone che abitualmente frequenti nella real life conoscono il tuo blog oppure tendi ad utilizzarlo come uno spazio tuo privato?
  7. Se non tendi a divulgare a parenti e amici reali questo tuo spazio ti è mai successo che qualcuno di essi lo trovasse e ti riconoscesse? In questo caso cosa è successo al vostro rapporto?
  8. Quali sono gli argomenti e gli interessi dei blog che segui?

Buh, come già detto chiunque legga questo blog è libero di proporsi spontaneamente per partecipare.

Annunci