Per la settimana di ferragosto breszny, oltre il suo proverbiale oroscopo, ha impartito dei compiti interessanti che ho scelto di fare perchè mi piacciono soprattutto le parole e gli aggettivi che usa…

Che cosa prevedi che succederà nella tua vita per il resto del 2016? Fai tre previsioni coraggiose e positive

Mi piace il fatto che debbano essere coraggiose e positive, perchè se non riusciamo nemmeno a fare previsioni positive, soprattutto laddove abbiamo potere e responsabilità di agire, non credo sia utile andare avanti con questa vita. Sono seria: se mai mi ritrovassi nella situazione in cui non ho più alcuna via d’uscita, in cui mi sentissi totalmente impotente circa la mia vita e il mio futuro…credo che mi suiciderei. Non riesco proprio a capire l’autocompiacimento che molte persone purtroppo sembrano avere nel dirsi e definirsi totalmente in balia di tutto e tutti, meno che loro stessi.

Ben inteso, uscire da questo circolo vizioso non è facile…(e io sto andando appunto molto lentamente proprio per questo) e diciamo che è un percorso in cui bisogna essere ben consapevoli della propria solitudine e del fatto che moolto raramente si troverà aiuto e sponda nel prossimo… oltre alla fatica del percorso in se ci si troverà molto probabilmente a potare un bel pò di rami che con il nostro processo di cambiamento sono diventati improvvisamente secchi. Onestamente, credetemi, meglio così: esattamente come una pianta che va potata per rinforzarsi…meglio liberare la propria vita da chi fa resistenza al nostro desiderio di cambiare e migliorarci, chi ci boicotta, chi cerca di spegnere ogni nostro entusiasmo…

Comunque, tornando a bomba ecco le mie previsioni coraggiose e positive:

  1. Completerò questo percorso senza se e senza ma.
  2. Dopo aver finito i lavori di casa….voglio cominciare a progettare il tromp d’oeil per la parte alta della parete della stanza principale.
  3. Voglio aver definito il mio nuovo stile nel vestire: perchè a 38 anni quasi suonati è ora che la smetta di vestirmi come una minchiona o come una ragazzetta. Questo non ha niente a che fare con il fatto di sentirmi dentro 17 anni da sempre e per sempre…ma di aver sviluppato il mio stile personale che mi stia bene e mi valorizzi senza rendermi ridicola o dando idee di me che non mi corrispondono.

Perfortuna l’oroscopo di breszny va nella giusta direzione in merito prevedendo:

È in arrivo un’occasione speciale, una pausa così rara e totale da sembrare quasi impossibile. Sei pronta a esplorare una gioia che forse non hai mai provato? Per un breve periodo di grazia, sarai libera da qualsiasi ossessione. I tuoi soliti desideri insaziabili ti lasceranno in pace. Sarai sollevata dal bisogno di possedere nuovi oggetti e di raccogliere ulteriori prove del tuo fascino. Potresti perfino arrivare alla rilassante presa di coscienza che per essere felice non hai bisogno di tante cose come immaginavi. L’illuminazione è vicina? Come minimo, imparerai a goderti di più quello che hai già.
Bilancia 11/17 Agosto

In realtà non ho alcun problema circa il possedere oggetti (piuttosto la mia lotta è al contrario, possederne sempre meno e ad eccezione dei libri, che non sono mai troppi, avere il minimo indispensabile) ne tanto meno mi interessa avere prove del mio fascino: non sono queste le mie ossessioni ma altre e provengono dal passato e mi rubano energie e breszny su questo ha ragione: essere libera da queste zavorre è una gioia che non ho mai provato: spero dopo questo assaggio di giungere presto ad una conclusione definitiva in cui queste ossessioni saranno scomparse.

Insomma breszny questa volta ha cannato un pò ma lo perdoniamo perchè questo oroscopo è dedicato a tutte le bilance del mondo, uomini e donne che siano, e deve essere un po’ generico, per forza di cose.

Dall’altra, tralasciando la natura delle ossessioni, ovvero considerando le mie personali, è vero che dopo un po’ che ci convivi cominci a credere che siano connaturate a te ma sei solo tu che le tieni gelosamente da conto e te ne prendi cura come se fossero le cose più preziose che possiedi.

Sarò una bilancia sui generis ma il mio obiettivo è una vita abbastanza spartana, con poche cose. Ammiro per esempio lo stereotipo dei gentiluomini inglesi che, si dice, possiedano due cambi di vestiti per stagione, due paia di scarpe ed un’ombrello, un’impermeabile ed un cappotto.

E’ in questo senso che va l’idea di progettarmi e crearmi il mio stile e quindi il mio guardaroba. Certo non agli estremi inglesi… tuttavia credo che sia venuta l’ora di mettere certi puntini sulle i e fare una sintesi di me. In questo senso forse potrei parlare di “fascino” tipico della bilancia: l’attenzione ossessiva all’estetica e why not, l’identità visiva parte anche da questo.

Ovviamente non ho intenzione di ridurre al minimo gli acquisti e di sfruttare le mie capacità creative e manuali oltre che la materia prima esistente… per il confezionamento vero e proprio di indumenti ed accessori.

🙂

 

Annunci