Ciao a tutti,

avrei voluto aggiornarvi ma non ho avuto il tempo e la serenità per farlo. Oggi pomeriggio ho spedito finalmente due magliette, una delle quali sia a livello di progettazione che di realizzazione mi hanno portato veramente via molte ore di lavoro. Oltre il preventivato.

Sembrava che tutto si stesse sistemando per il meglio. Mi hanno chiamato per un colloquio di lavoro (fattorino cibo in bici) per la prima volta in 6 anni da che cerco lavoro… stavo realizzando due magliette che mi sono state commissionate.

img_20160919_140204 img_20160916_191944 img_20160917_203827E poi una mattina scopro che mi hanno tolto il gas e tre giorni è arrivata la comunicazione che mi toglieranno anche la luce a giorni. Sono vittima della politica estremamente e gratuitamente violenta di un’azienda che fornisce gas e luce: non concede la rateizzazione per le bollette di conguaglio e quindi si è arrivati a questo punto, per di più senza rispettare minimamente la procedura prevista per legge in questi casi. Abbiamo pagato la bolletta oggetto del distacco della luce ma rimane, dentro di me la paura e l’ansia che, coerentemente con il loro atteggiamento, useranno anche la fornitura della luce per rivalersi di quella del gas.

Le magliette hanno subito un grave ritardo nella consegna ma…ho continuato a farle…e non mi sono arresa anzi, le ho spedite lunedì.

Per quanto riguarda il colloquio di lavoro non mi hanno richiamata ma è anche vero che il cosiddetto colloquio conoscitivo è stato gestito in una maniera che non mi ha permesso di presentarmi come avrei voluto e che, sicuramente, avrebbe raggiunto l’obiettivo di farmi assumere visto che ho tutte le carte in regola per fare il fattorino del cibo in bici e non solo: penso che come lavoro generico, per sbarcare il lunario, per me sia il lavoro ideale. Come spesso capita alcune cose sono risultate diverse dal sentito dire ma non tali da rendere il lavoro meno appetibile, anzi.

Per esempio una bella cosa è stata scoprire che la app che usiamo ci porta in giro per tutta Torino. Questo mi permetterebbe di esplorare la città, guadagnandoci e trovando materiale per la mia idea…e poi vogliamo mettere la forma fisica che ti procura andare in bici per 4 ore al giorno?

Insomma nonostante tutto non demordo e ancora una volta ho dimostrato a me stessa che fare a modo mio, coi miei tempi è l’unico modo per arrivare ad un risultato concreto. Soprattutto sono riuscita a usare le emozioni negative in un modo proficuo, a non disperderle inutilmente in rabbie e paure sterili e inutili che restituiscono solo ulteriore frustrazione.

Sono più che soddisfatta di queste settimane insomma, anche se dovrò necessariamente contenermi con il regalo per mia nipote, altrimenti non ce la faccio a finirlo in tempo. Anche se ancora una volta dovrò cambiare il programma dei sette passi, ma non fa niente….ho capito che è giusto che sia dinamico, che possa cambiare, nel tempo perchè tante cose impreviste accadono. Infondo sto sperimentando.

percorso-0916-ni_-2-3-passo

Sto sperimentando la mia vita, la sto davvero costruendo su mia misura e per fare questo ci vuole tempo. Non sono una macchina, come vorrebbero trasformarci, ma un essere umano, con emozioni e sentimenti che vanno accolti, capiti e gestiti in maniera efficace.

Posso dire di essere felice. Perchè sento di essere sulla buona strada.

Posso dire che giovedì, ancora una volta, Breszny ci ha visto giusto 😉

Di solito l’espressione “lavaggio del cervello” è carica di connotazioni negative. Evoca un indottrinamento che cancella le convinzioni di una persona e le sostituisce con un dogma completamente diverso. Ma vorrei proporti una definizione alternativa da usare nei prossimi giorni. Secondo la mia analisi dei presagi astrali, in questo momento hai una straordinaria capacità di lavare a fondo il tuo cervello spazzando via tutti i pensieri tossici e gli atteggiamenti meschini che si sono accumulati al suo interno. Ti invito a divertirti più che puoi a rimettere a lustro il tuo paesaggio interiore.
Bilancia 15-21 Settembre 2016

 

 

 

 

 

Annunci