Stanotte ho sognato che mi suicidavo… ho cercato in giro e ho scoperto che, esattamente come nei tarocchi, la morte simboleggia un cambiamento in atto in noi, una vecchia versione che muore e fa posto ad una nuova, intrinsecamente diversa, e certamente migliore versione di noi.

Come vedete non scrivo più tanto. Preferisco agire… e certo, mi piacerebbe parlare con voi di questa nuova trasformazione di me. Confrontarmi… ma sento di voler fare le cose bene… e per farle bene bisogna metterci testa.

Mi piacerebbe per esempio cominciare a scrivere post che invoglino le persone a commentare, sicuramente il mio stile attuale non invoglia molto.

Mi piacerebbe dare anche un tono differente al blog: un nuovo nome, un nuovo blog, un nuovo stile e una diversa trattazione si anche nuovi argomenti diversi…il tutto basato su un piano editoriale strutturato e preciso.

Ma per fare BENE tutto questo (perché per me non esiste altro obiettivo che eccellere in ciò che faccio altrimenti non mi ci metto nemmeno) ci vuole innanzi tutto testa e poi anche tempo e io ora sono concentrata a riprendere in mano quanto ho trascurato in questo ultimo mese e mezzo di M….

Non ho più tempo per stare a parlare, a scrivere e concettualizzare oltre lo stretto necessario di ciò che voglio fare: sento che l’unica cosa da fare qui è passare all’azione. L’unica cosa per cambiare le cose è agire.

La frustrazione che ho provato in questo ultimo mese è grande… un senso di impotenza enorme… la necessità di accettare ciò che non potevo cambiare è stata risolutoria per comprendere i miei errori e soprattutto comprendere come re-agire al fine di evitare tutto ciò che mi ha sconvolto, destabilizzato, bloccato.

Non ero in down…. ovvero non stavo attraversando un consapevole momento di stanchezza in seguito ad uno stress eccessivo (sia in campo positivo che negativo)…anzi ero del tutto presa bene… dall’esterno però ho ricevuto reazioni e azioni piuttosto violente, aggressive e negative la cui gestione ed elaborazione mi ha succhiato via tutte le energie che avrei preferito utilizzare per dare seguito ai miei progetti, per cui ero veramente presa bene per iniziare ed è stato veramente frustrante dover invece concentrarle su quanto mi accadeva, su ciò che mi veniva rivolto, su ciò che mi veniva anche tolto, oltre le energie.

Ho deciso di dire no a tutte queste cose. Ho capito anche che per evitarle devo radicalmente cambiare alcune cose di me.

Non credo che scriverò più qui ma lo lascio online finché non creerò l’altro…non so quando ciò avverrà, spero quanto prima. Perché ciò significa che quanto prima avrò portato a termine ciò che ho in mente di fare e raggiunto.

Ovviamente non appena sarà pronto tutto avvertirò qui.

 

Annunci